Bruxelles 1935 - Le coniazioni ufficiali di Expo Milano 2015

Vai ai contenuti

Menu principale:

Bruxelles 1935

La Storia > Le Esposizioni Universali

Decisa alla fine del 1928, l’Esposizione Universale ed Internazionale di Bruxelles apre le sue porte la domenica 28 aprile 1935 alla presenza del re e della regina. Sui 140 ettari del parco di Heysel, 450 palazzi e costruzioni diverse rivaleggiano per originalità e modernità.
Sola eccezione, il vecchio Bruxelles, che ricostruisce a grandezza naturale il Bruxelles fastoso del 18 secolo nascente.
Trenta nazioni straniere parteciparono a questo avvenimento, dando così una vista di insieme della produzione umana.
Per il Belgio fu l’occasione di mettere in scena il savoir-faire e i prodotti nazionali.
Tema dell'expo fu la colonizzazione, a 50 anni dalla costituzione dello Stato Indipendente del Congo, privatamente controllato dal re del Belgio Leopoldo II.
Il Palazzo delle Esposizioni, sede principale della fiera situato nel parco dell'Heysel, fu ideato dall'architetto belga Joseph Van Neck seguendo i dettami dell'Art Deco e venne riutilizzato per l'Expo 1958.
Venti milioni di visitatori poterono godere della bellezza del complesso. Non passò inosservato anche il padiglione francese realizzato dal famoso architetto Le Corbusier.
Di grande rilevanza fu l'esposizione di arte contemporanea, specialmente di artisti belgi, tra cui spiccò il grande pittore surrealista René Magritte, che proprio dall'expo ricevette un impulso importante alla propria carriera.
bruxelles.be

Torna ai contenuti | Torna al menu