Parigi 1889 - Le coniazioni ufficiali di Expo Milano 2015

Vai ai contenuti

Menu principale:

Parigi 1889

La Storia > Le Esposizioni Storiche

La Torre Eiffel è, senza dubbio, uno dei monumenti simbolo della storia dell'umanità, ma non tutti sanno che è il lascito più importante dell'esposizione universale svoltasi a Parigi dal 6 maggio al 31 ottobre 1889.
Proprio per l'occasione, infatti, la torre (che doveva essere smantellata al termine della manifestazione) fu costruita all'ingresso della zona espositiva, allestita nel Campo di Marte nei pressi della Senna.
L'expo coincise con un importante anniversario: il centenario della Rivoluzione Francese.
Per questo motivo, tutti i sovrani europei dell'epoca disertarono l'avvenimento.
Uomini cardine per l'organizzazione dell'evento, furono il celebre architetto Charles Garnier, già ideatore dell'Opera di Parigi, nominato consigliere dell'architettura e Charles Vigreux, che si occupò dei servizi meccanici ed elettrici. Con 61.722 espositori di cui 27.000 stranieri e soprattutto 32 milioni di visitatori, questa expo fu la prima ad equilibrare i suoi conti con un guadagno di 8 milioni di franchi.
Parigi si abbellì, la stazione di Saint-Lazare fu interamente ristrutturata da Just Lisch, e la gare de Lyon si dotò di un hotel Terminus. L’esplanade des Invalides si aggiunse al Trocadéro e al Champ de Mars. La fiera del 1889 fu uno dei primi eventi in cui venne sperimentato l'uso intensivo della corrente elettrica, come fonte di energia alternativa al classico vapore.
Per la prima volta nella storia delle esposizioni universali, furono esposti prodotti alimentari ed una gigantesca botte piena di champagne fu collocata al centro del palazzo che ospitò i vari padiglioni. La più importante novità presentata nel corso dell'expo fu il fonografo, strumento che permise alle persone di ascoltare musica.
expositions-universelles.fr

Torna ai contenuti | Torna al menu