Philadelphia 1876 - Le coniazioni ufficiali di Expo Milano 2015

Vai ai contenuti

Menu principale:

Philadelphia 1876

La Storia > Le Esposizioni Storiche

Nel 1776 a Philadelphia venne firmata la "Dichiarazione di Indipendenza". Nel 1886, sempre nella stessa città della Pennsylvania, fu organizzata la prima expo svoltasi in territorio statunitense.
L'esposizione venne allestita a Fairmount Park, in un complesso ideato dall'architetto tedesco Herman J. Schwarzmann. Il successo di pubblico, nonostante una poco brillante affluenza nelle prime settimane, fu comunque notevole: circa 10 milioni di visitatori si recarono a Philadelphia per partecipare al grande evento. Il motto dell'expo era "International Exhibition of Arts, Manufactures, and products of the Soil and Mine", ma il tema principale fu, naturalmente, il centenario della dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti d’America.
L'obiettivo era quello di mostrare al Mondo i grandi progressi compiuti dal Paese nei campi industriale e tecnologico.
Alla cerimonia di apertura presenziarono il Presidente degli USA Ulysses Grant e l'imperatore brasiliano Pedro II con le rispettive consorti.
Tra le principali novità presentate durante l'expo ricordiamo: il telefono di Alexander Graham Bell; la macchina da scrivere della Remington Typographic Machine; l'Heinz Ketchup; la dinamo elettrica della Wallace-Farmer Electric Dynamo; il Corliss steam engine (motore a vapore utilizzato nelle fabbriche, per azionare le dinamo generatrici di corrente elettrica); la John Bull steam locomotive (locomotiva a vapore); la prima macchina automatica per la produzione di viti, progettata dalla Waltham Watch Company.
In uno dei padiglioni, venne collocato il braccio destro con la torcia della Statua della Libertà, consentendo a migliaia di persone, dietro pagamento di 50 centesimi di dollaro destinati ad un fondo per la costruzione del piedistallo, di salire con una scala sulla piattaforma.

Torna ai contenuti | Torna al menu